Cos’è un CMS

Un CMS (content management system) è uno strumento software, installato su un server web, il cui compito è facilitare la gestione dei contenuti di siti web, svincolando il webmaster da conoscenze tecniche specifiche di programmazione Web.

Esistono diversi tipi di CMS, quelli specializzati, progettati per un tipo preciso di contenuti (ad esempio un blog, un forum, una rivista ecc.) e quelli generici, che tendono a essere più flessibili per consentire la pubblicazione di diversi tipi di contenuti.

Tecnicamente, un CMS è un’applicazione lato server che si appoggia su un database per la gestione dei contenuti; l’applicazione è suddivisa in due parti:

  • un’area amministrativa (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti;
  • un’area applicativa (front end), che l’utente web usa per fruire dei contenuti e delle applicazioni del sito.

L’amministratore del sito gestisce , dal backend, tramite un pannello di controllo, i contenuti del sito web.

L’utilizzo più diffuso dei CMS è rivolto alla gestione di siti web, soprattutto se sono di grandi dimensioni e richiedono un frequente aggiornamento.

Una delle applicazioni più utili dei sistemi di CMS, infatti, è nella gestione dei portali (Intranet, Extranet, community, siti di E-commerce…), dove vengono impiegati come strumento di pubblicazione flessibile e multiutente.

I CMS consentono di definire utenti, gruppi e diritti in modo da poter permettere una distribuzione del lavoro tra più persone. Per esempio, è possibile definire una classe di utenti abilitati esclusivamente all’inserimento delle notizie, mentre si può riservare la scrittura di articoli ad un altro gruppo, e limitare tutti gli altri alla sola consultazione.

Molte web agency, si affidano ormai a questi sistemi CMS, per realizzare i siti web dei loro clienti scegliendo tra i vari sistemi open source come ad esempio joomla, wordpress, magento, prestashop (questi ultimi due per la creazione di siti e-commerce) oppure a soluzioni proprietarie.